01 MS-06C Zaku II Type C-C5

Le mie recensioni relative ai kit MS-06R-1A “Zaku II” High Mobility Type “BLACK TRI-STARS e MS-06S Char Aznables’s “Zaku II, hanno già evidenziato il mio interesse crescente per la serie“Mobile Suit Gundam”. Responsabile principale di questo revival è “Gundam the Origin”, manga in cui Yoshiyuki Tomino, autore della saga originaria del 1979, riscrive quest’ultima ammodernandola ed aggiungendo parti omesse o solo accennate. Tale fumetto sta godendo attualmente di una splendida trasposizione animata arrivata ormai al sesto capitolo. “Mobile Suit Gundam” è un fenomeno di successo mondiale che, a mio parere, è stato pessimamente gestito dalle società giapponesi che hanno sfruttato marchio e notorietà per immettere sul mercato un’amplia pletora di serie e prodotti che, avendo ben poco a condividere con l’opera originaria, hanno compromesso il continuum della stessa. Pur mettendomi d’impegno, non riesco proprio ad interessarmi a quei spin-off o sequel che sfruttano il nome “Gundam” per avere visibilità presso il pubblico e che, cosa ancor peggiore, concepiscono i Mobile Suit come una sorta di guerrieri alla “Dragon Ball”. Non è, quindi, un caso che stia tanto apprezzando “Gundam the Origin” e “Gundam Thunderbolt”, serie entrambe strettamente connesse al cartone originario del 1979.

Tutto ciò premesso, è ovvio che anche “Gundam the Origin” sia stato oggetto di una massiccia campagna di merchandising che ha coinvolto anche il mondo del modellismo con la realizzazione delle scatole di montaggio relative ai molti Mobile Suit comparsi nel cartone animato. I già citati MS-06R-1A “Zaku II” High Mobility Type “BLACK TRI-STARS e MS-06S CharAznables’s “Zaku II fanno proprio parte di questo gruppo a cui si aggiunge il modello in oggetto da me acquistato nel corso del Lucca Comics & Games 2017.

Ammetto di non essere un grande esperto di Mobile Suit e, purtroppo, il bel libro MS-06 “Zaku” – Master Archive che dovrebbe far luce proprio sullo sviluppo degli “Zaku” da parte del Principato di Zion non è di grande aiuto in quanto integralmente scritto in lingua giapponese. Ciononostante, per quanto ho capito, il MS-06C “Zaku II” è il precursore della serie “S” ed è il primo “Zaku II” espressamente equipaggiato per il combattimento nello spazio. Non chiedetemi di identificare con precisione le differenze con il più noto e comune MS-06S perché non sarei capace di adempiere al compito. Quel che posso aggiungere è che il modello “C5” è la versione equipaggiata con un abitacolo migliorato rispetto al “C” e con delle mitragliere aggiuntive nelle braccia. La versione “C5” dovrebbe essere principalmente destinata agli ufficiali.

I commenti su questo kit non possono essere diversi da quelli da me già espressi per altri modelli Bandai in quanto tutti condividono la stessa componentistica base. Sono anche presenti gli stessi elementi addizionali come il poderoso fucile anti-astronave ASR-78. Resto, come sempre, perplesso relativamente alla qualità della plastica precolorata ed alla concezione di modello/giocattolo articolato. Temo che tutto ciò possa compromettere la qualità del risultato finale ma, fino a quando non saranno confermate dall’esperienza diretta, queste semplici impressioni resteranno relegate allo stato di pregiudizi.

 

 

 

Annunci