ABDEL RASHID – 1/10 RESIN BUST – Aggiornamento del 1.3.17

39-lion-tuareg

ITALIAN LANGUAGE

È con inaspettata celerità che prosegue il mio lavoro di pittura del busto in oggetto. Ovviamente faccio fieramente riferimento ad un concetto di rapidità del tutto soggettivo. Tenuto conto che mediamente necessito di un paio di anni per finire un modello, con questo busto sto raggiungendo prestazioni olimpioniche. Sinceramente non mi aspettavo che sarei stato capace di gestire questo busto con tanta serenità. Nonostante sia il primo che faccio in tutta la mia carriera modellistica, la sua pittura scorre fra le mie dita senza intoppi e particolari difficoltà. Augurandomi che la qualità sia buona anche agli occhi di terzi, la serenità e la facilità con cui lo sto dipingendo mi lascia ogni volta sbalordito. Devo supporre di essere per natura portato a dipingere busti oppure che i modellini che normalmente faccio siano, a dispetto delle apparenze, ben più difficili di un figurino. Qualunque sia la risposta, resta evidente che l’ottima scultura di questo soggetto si rivela ogni volta preziosissima per la buona pittura dello stesso.

In questi ultimi mesi ho provveduto a dipingere la criniera e, ad esclusione del turbante, tutto il vestiario del personaggio. La scelta dei colori è stata dettata dalla volontà di privilegiare tinte terrose in omaggio al deserto, patria dell’uomo leone riprodotto dal busto. Non ho nulla di particolare da raccontare riguardante la pittura, come nei casi precedenti si tratta di miscelare il colore a dovere e stenderlo a leggeri strati sovrapposti. Solo per la criniera, data la fine scultura, ho per lo più applicato la tecnica del pennello asciutto. Come usuale, sto utilizzando i colori Vallejo, a mio parere perfetti per essere stesi a pennello.

Al momento sto dipingendo il manico del pugnale, seguirà il turbante che avrà il compito di apportare al soggetto una nota di colore in netto contrasto con tutto il resto.

Rimanete sintonizzati per futuri aggiornamenti!

ENGLISH LANGUAGE

Here above you can see the latest paint works made on the bust in the subject. All clothes of this feline-man were painted choosing colors with earth tones in order to celebrate the desert, habitat of this character. I have nothing special to tell about this new paint step, I’m just try to make my best.

FRENCH LANGUAGE

Voilà les images de la nouvelle étape dans la poursuite de la peinture de cet homme-lion. Pour les vêtements, J’ai choisi d’utiliser seulement de couleurs avec des tonalité de terre pour faire hommage au désert, habitat naturel du personnage. Je n’ai rien de particulier à signaler sur la peinture, je suis seulement en train de faire le mieux que je peux.

Annunci

Informazioni su Andrea

Fervente modellista da tanti anni, mi destreggio fra la passione per la storia militare e l'amore per i cavalli e la natura. Convinto sostenitore della mobilità alternativa a piedi ed in bicicletta, cerco sempre nuove mete che mi arricchiscano nel corpo e nello spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Abdel Rashid - 2016 (WIP), Figure, My Models e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a ABDEL RASHID – 1/10 RESIN BUST – Aggiornamento del 1.3.17

  1. Giandomenico ha detto:

    Ciao Andrea,
    dopo qualche giorno di fatica riesco a rilassarmi leggendo l’aggiornamenti del tuo busto fantasy. Poi ho riletto i tuoi articoli precedenti e vedo che i progressi sono tangibili…complimenti!.
    Rispetto alla colorazione del busto già dipinto (quella che mostri all’inizio) noto che la tua colorazione del viso é migliore in quando i colori che usi sono molto piu’ caldi e i tratti sono piu’ sfumati (nell’altro mi pare che il viso sia un po’ scuro..peccato). Per quanto riguarda l’abito devo dire che rispecchia i colori sabbia tipico delle zone desertiche. Sarebbe interessante (se é possibile) tentare di invecchiare l’indumento con magari delle zone un po’ usurate (scusami ma io ho la fissa dell’invecchiamento a prescindere..hehehe), tipo cuoio. Oppure tracciare delle linee geometriche (magari sto’ esagerando) per differenziare l’indumento. Magari se guardi in internet ci sono delle foto di abiti dei popoli del deserto che si possono riprodurre. Comunque il soggetto é azzeccato e il risultato non mancherà di stupire!.
    Ciao
    Giandomenico

    Mi piace

    • Andrea ha detto:

      Ciao Giandomenico, grazie mille per il tuo commento e per esserti preso la briga di leggere non solo questo aggiornamento ma anche i post precedenti. In questo mondo di concetti comunicati con un tweet di poche parole, è un impegno che ti assicuro apprezzo sempre tantissimo! 🙂
      Non mi trovi molto d’accordo sulla questione dell’invecchiamento del cuoio. Credo di essere già riuscito con le varie sfumature a comunicare trattarsi di cuoio vecchio. Certo, non usurato… però cerco di non applicare un gusto tipicamente da “carro armato” a quelli che sono vestiti da indossare. Sono, invece, d’accordo con te per quanto riguarda eventuali decorazioni che darebbero un surplus notevole ai vestiti. Ci ho pensato a lungo ma ho deciso di lasciar perdere. Penso di stare a lavorar bene su questo soggetto ma è pur sempre il primo busto che faccio in tutta la mia vita. Preferisco concentrare le forze su altro (tipo le infinite sfumature dei colori). Spero mi capirai…
      Sono felice di sapere che apprezzi molto il viso che ho realizzato. Anche a me piace moltissimo ed è ispirato al mio gatto! 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...