NADIA “2010 VERSION” – 1/7 RESIN FIGURE

02 Nadia 2010 Ver

Nel parlare delle due Japan Figure di Nadia da me realizzate e nel recensire il recente kit del N-Nautilus realizzato da Kotobukiya, ho già avuto modo di dichiarare la mia incondizionata passione per la serie animata “The Secret of Blue Water” (Fushigi no Umi no Nadia) realizzata nel 1990 dallo studio Gainax. Non sono l’unico a nutrire questi sentimenti per un’opera animata che ha saputo segnare indelebilmente il suo tempo grazie a personaggi ben caratterizzati, una storia fantascientifica di grande potenza ed un’affascinante ambientazione dalle forti influenze verniane e dai richiami Steam Punk. Il successo di “The Secret of Blue Water” fu tale da essere ancora oggi un cult nonostante si sia prossimi a festeggiare i trent’anni dalla prima trasmissione in Giappone. A prova di come la serie tocchi ancora i cuori di moltissimi appassionati, è sicuramente da citare il fatto che, quasi ogni anno, si renda disponibile sugli scaffali nipponici una nuova proposta che la riguardi. Si tratta di una longevità da non sottovalutare in un mercato come quello giapponese che, producendo novità a ciclo continuo, dimentica velocemente quello che sole poche settimane prima era all’apice del gradimento.

Nel 2010, la società nipponica Griffon commercializzò una figure in PVC di Nadia, protagonista femminile di “The Secret of Blue Water”. Abbigliata con il suo caratteristico costume circense, la figure si distingue per una simpatica postura e per fattezze che richiamano molto bene le illustrazioni e lo stile di Yoshiyuki Sadamoto, character designer della serie.

Avendo una sincera passione per il personaggio, non ho potuto fare a meno di aggiungere questa figure alle numerose già in mio possesso optando, ovviamente, per il re-cast in resina offerto dall’ormai ben collaudata E2046 (www.e2046).

La riproduzione dei dettagli è, come sempre, estremamente precisa. Gli eccessi di resina derivanti dagli stampi sono un poco più grandi di quelli esistenti su prodotti più recenti venduti dalla società in questione ma questo è principalmente dovuto al miglioramento dei macchinari produttivi avvenuto in anni recenti. E’, invece, più evidente il vantaggio offerto dal metodo recentemente implementato da E2046 per il confezionamento dei singoli pezzi che, venendo ora impacchettati uno per uno, evitano danneggiamenti come quello accorso ad un ciuffo di capelli del modello in mio possesso. Nulla di drammatico, il danno sarà facilmente riparato con un poco di stucco bicomponente.

18 Nadia 2010 Ver

Molto più grave è la mancanza nel kit dei grandi orecchini che, come i bracciali, richiamano le origini meticcie della protagonista. Benché, infatti, essi siano mostrati nella foto di accompagnamento e facciano parte del PVC originale, non sono in realtà presenti nella scatola di montaggio. Non si tratta di una novità, essi mancavano anche nel modello da me realizzato nel 2004. Ciò è probabilmente dovuto all’impossibilità di replicare in resina queste parti così particolari e fragili. Si tratta di un evidente difetto che, però, dovrebbe poter essere agevolmente superato con anelli in ottone recuperabili nel settore del decoupage. Anche la gestione della pietra azzurra appesa al collo di Nadia è foriera di qualche ulteriore difficoltà. Nonostante le piccole dimensioni sarà necessario forarne l’estremità superiore per permettere il passaggio del relativo laccio che, per il miglior realismo possibile, converrà riprodurre con del filo di piombo.

Si tratta di alcune piccole complicazioni che  affronterò con piacere ed entusiasmo pur di realizzare nel migliore dei modi questa figure dedicata ad uno dei miei personaggi preferiti provenienti dal mondo degli Anime e dei Manga.

Annunci

Informazioni su Andrea

Fervente modellista da tanti anni, mi destreggio fra la passione per la storia militare e l'amore per i cavalli e la natura. Convinto sostenitore della mobilità alternativa a piedi ed in bicicletta, cerco sempre nuove mete che mi arricchiscano nel corpo e nello spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Anime e Manga, Japan Figures, Recensioni Model Kits, The Secret of Blue Water e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a NADIA “2010 VERSION” – 1/7 RESIN FIGURE

  1. Nadia, che donna. Mi sa di aver visto la versione inscatolata della figure in un negozio in Giappone.

    Mi piace

    • Andrea ha detto:

      Sì, davvero un gran personaggio!
      Capace di rimanerti nel cuore come pochi altri e con una intensità che, almeno a mio parere, riescono a fare solo i migliori anime e manga.
      Se dovessi citare i personaggi femminili di cui mi sono innamorato in tanti anni, non ne citerei più di cinque a Nadia sarebbe certamente fra loro. 🙂
      Nulla di più facile che tu l’abbia vista in Giappone. Quest’opera Gainax è un evergreen ancora oggi. Peccato manchino tanti gadget di cui, invece, sono pieni i negozi per serie ben inferiori…

      Liked by 1 persona

  2. manaokana ha detto:

    anch’io adoro “Il mistero della pietra azzurra”. Lo ritengo il solo progetto Gainax che mi ha pienamente convinta da subito. Prima o poi vorrei riuscire ad acquistare il cofanetto. Devo dire che invidio sinceramente tutti coloro che riescono a creare un personaggio partendo da un garage kit. deve trasmettere una soddisfazione sempre nuova porre l’ultimo tocco di colore.
    Speriamo che anche prima del trentennale giungano proposte di statiche o di kit dedicati sia a Nadia sia a Gargoyle, Nemo, Grandis…
    in attesa di vedere il modello ultimato, ecco il mio augurio di buon lavoro!

    Mi piace

    • Andrea ha detto:

      Il cofanetto te lo consiglio vivamente. Yamato Video ha fatto davvero un gran tributo a questa eccezionale serie ridoppiandola e proponendola senza censure. Il risultato finale è una storia di una potenza affascinante che fa impallidire quanto propinatoci in televisione.
      Comprendo anche il tuo giudizio relativamente allo Studio Gainax. Il parallelismo con Evangelion è inevitabile e Nadia gode del vantaggio di proporre una storia adulta ed in molti tratti drammatica senza perdersi in eccessi filosofici. Benché più semplice in molti aspetti, rischia di risultare ben più riuscita di Evangelion se quest’ultimo non darà risposta nei prossimi film cinematografici agli infiniti quesiti sollevati. Cara Mana, ti dirò che la mia sensazione è che quando lo Studio Gainax metterà definitivamente la parola fine ad Evangelion, dirò fra me e me “era meglio rivedersi Nadia…!“.
      Sì, ti confesso che realizzare con le mie mani i garage kit dei miei personaggi preferiti mi da soddisfazioni enormi. Vorrei solo avere più tempo da dedicarvi… Personalmente non smetterei mai di comprare kit di Nadia (credo di averne una decina ancora da fare…) ma, come te, vorrei anche tutti gli altri personaggi, Elektra in primis!! 🙂

      Mi piace

  3. Aeolia ha detto:

    Sono ancora alla ricerca di un gruppo di kit in resina di tutto il cast principale di Nadia in scala 1/12. Avere il gruppetto Sansone/Hanson/Rebecca oppure Nemo insieme ai Jean e Nadia, tutti in scala tra di loro sarebbe bellissimo.
    Ma sono dannatamente rari.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...