DECEMBER 44 MUSEUM – LA GLAIZE

ITALIAN LANGUAGE

Nel corso del lungo racconto da me redatto sulla storia del Kampfgruppe “Peiper” durante l’operazione “Wacht am Rhein”, ho avuto modo di dire come a La Glaize si svolsero eventi cruciali che, fra il 20 ed il 24 dicembre 1944, portarono alla dissoluzione dell’unità tedesca. A ricordo di tutto ciò, il villaggio ardennese custodisce ancora oggi il Tiger II numero “213” dello schwere SS-Panzer-Abteilung 501 (si veda separato articolo) ed è sede del “December 44 Museum” (http://www.december44.com/fr/histoire.htm).

Nel corso del mio viaggio estivo nelle Ardenne, non ho potuto visitare tutti i musei dell’area ma quello in oggetto è certamente il migliore fra quelli da me visti. Esso, infatti, è ottimamente organizzato, dotato di luci appropriate nonché di un ambiente facilitante l’osservazione dei reperti alla cui comprensione sono dedicati pannelli esplicativi molto dettagliati.

Ciò che rende il “December 44 Museum” davvero imperdibile per un appassionato è il fatto di custodire al suo interno il materiale originale abbandonato dai resti del Kampfgruppe “Peiper” e recuperato nella campagna, nei fienili, fattorie e case rimasti inclusi nel perimetro difensivo tedesco di La Glaize. Questa affascinante caratteristica è ben rappresentata dal Tiger II collocato proprio di fronte all’ingresso del museo e si sviluppa al suo interno con una serie di cimeli che stillano storia da ogni loro elemento. Senza volerli elencare nel dettaglio e lascando a tale scopo parlare le immagini, cito, a valor di esempio, la cartella porta mappe appartenuta proprio a Joachim Peiper, un’ampia gamma di abbigliamenti ed equipaggiamenti personali nonché numerosi componenti di veicoli militari. Fra questi ultimi spicca, a mio personale gusto, il contenitore metallico per il nastro di proiettili alimentanti uno dei tre cannoni automatici MG-151 del semicingolato Sdkfz. 251/21 “Drilling”.

La visita del museo si conclude con la possibilità di accedere allo shop. Esso è tutt’altro che una rivendita di gadget e paccottiglia varia come spesso avviene. Contiene, al contrario, materiale che, provenendo da collezioni private, potrebbe tranquillamente essere esposto nel museo stesso.

A questi cimeli opportunamente certificati e dai conseguenti elevati costi, si aggiungono piccole chicche dai prezzi simbolici come, ad esempio, frammenti arrugginiti di ogni tipo e natura. E’ proprio rovistando fra essi che ho trovato un pezzo per me imperdibile: il caricatore di uno Stg.44! Benché ricoperto e corroso dalla ruggine, è pur sempre un reale pezzo di storia che, recuperato dai terreni circostanti, ha partecipato agli scontri del dicembre 1944!

Concludo confermando, nel caso fosse ancora necessario, che la visita a La Glaize si impone come tappa obbligatoria nel corso di un viaggio nelle Ardenne. Il sito di importanza simbolica, il Tiger II ed il museo rendono il villaggio veramente imperdibile per un appassionato. 

ENGLISH LANGUAGE

La Glaize is the village where the Kampfgruppe “Peiper” spent its last days before its dissolution happened on 24th December 1944. At this moment, the town preserves the Tiger II tank, coded “213”, of schwere SS-Panzer-Abteilung 501 and, behind it, there is the “December 44 Museum” (http://www.december44.com/fr/histoire.htm). The museum shows a great collection of original equipments and clothes found in the countryside, farms and homes enclosed in the German defense perimeter of La Glaize. For example, it is possible to see the map board carried by Joachim Peiper during the Ardennes offensive.

The “December 44 Museum” is the best military museum that I saw in Ardennes area and I warmly suggest to visit it. 

FRENCH LANGUAGE

La Glaize est le village où le Kampfgruppe “Peiper” a eu ses derniers jours de vie. Le village montre encore aujourd’hui les traces de son histoire et le visitateur peut y admirer le Tiger II « 213 » du schwere SS-Panzer-Abteilung 501 et, derrière lui, le “December 44 Museum” (http://www.december44.com/fr/histoire.htm). Ce muséum préserve a son intérieur une grande collection de vêtements et équipements ramassés depuis la campagne, les fermes et les maisons inclus dans le périmètre défensif allemand à La Glaize. Par exemple, il y a aussi le porte-carte utilisé par Joachim Peiper pendant la bataille des Ardennes.

Le “December 44 Museum” est le meilleur musée qui j’ai visité pendant mon séjour dans les Ardennes et je recommande fortement d’y aller.

Annunci

Informazioni su Andrea

Fervente modellista da tanti anni, mi destreggio fra la passione per la storia militare e l'amore per i cavalli e la natura. Convinto sostenitore della mobilità alternativa a piedi ed in bicicletta, cerco sempre nuove mete che mi arricchiscano nel corpo e nello spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Ardenne 2014, December 44 Museum – La Glaize, Military History, Military Museums, Military Tours e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...