Pur non essendo mai stato un grande appassionato di videogiochi né un accanito giocatore, ci sono alcuni titoli a cui sono particolarmente affezionato in quanto assai noti negli anni della mia gioventù. Fra essi particolare nota merita “Darkstalkers: The Night Warriors” (noto in Giappone col titolo “Vampire: The Night Warriors”) del 1994. Ciò che mi piacque fin da subito fu l’originalità dei personaggi, tutti ispirati alla mitologia e dalla letteratura fantastica. E’ proprio nella loro caratterizzazione e rappresentazione che i grafici della Capcom dimostrarono tutta la loro creatività realizzando personaggi  assai particolari capaci di distinguersi dagli altri protagonisti di videogiochi. Il mio personaggio preferito è ancora oggi Felicia, la donna-gatto dagli affilati artigli e dai divertenti atteggiamenti felini.

Felicia Capcom

Nel 2002 ne realizzai un modello in resina procuratomi tramite Hobby Link Japan (www.hlj.com) e di cui non sono al corrente di alcuna conversione acquistabile già pronta sul mercato. Onestamente non ricordo di che marca fosse e non mi stupirebbe si trattasse di una tiratura limitata poiché, neanche su Internet, ho mai trovato particolari informazioni su di essa.

Il modello è molto ben scolpito e ritrae Felicia nella tipica postura di attesa che la contraddistingue durante i combattimenti. Inevitabilmente si fanno subito notare i potenti artigli rossi e la folta criniera leonina di color blu. Come in altri casi analoghi, dipinsi il soggetto ad aerografo utilizzando i colori Testor e cercando di sfumare il più possibile sia la pelle che la pelliccia bianca.

Allo scopo di ottenere un grande impatto scenico, sfruttai la posa della figure e la sua natura felina per rappresentare Felicia sulla cima di una colonna spezzata. Quest’ultima, realizzata dipingendo a dovere un tubo in plastica, garantisce non solo una notevole proiezione verso l’alto dei volumi della scena ma anche una forte attrattiva della stessa.

Annunci