Trucks & Tank Magazine n.42 – Mars/Avril 2014

TNT37.indb

L’articolo fulcro del presente numero della rivista in oggetto è dedicato alla nascita del concetto, sorto dall’esperienza bellica delle due guerre mondiali, di Main Battle Tank. Con MBT si intende il carro armato incarnante l’equilibrio migliore fra gli elementi del trittico corazza-armamento-motorizzazione. Più tale rapporto si avvicina all’eccellenza, più il veicolo che lo incarna è dotato di una polivalenza in grado di offrire la supremazia tattica all’esercito che lo allinea fra le proprie file. L’articolo esamina il percorso posto in essere dai principali belligeranti nell’ultimo conflitto per coglierne i passi che li portarono, nonostante errori o scelte più o meno dettate dalle necessità contingenti, a comprendere l’importanza dei MBT ed ad equipaggiare con essi i propri eserciti postbellici. L’articolo conferma il Panther come il carro armato che, nel corso della seconda guerra mondiale, più si avvicinò al moderno MBT tracciando la via per questi ultimi ma rimanendone ancora estraneo a causa di un cannone specializzato nella lotta anticarro e, conseguentemente, scarsamente efficace in un ruolo di supporto alla fanteria. Il testo, in ogni caso, non è dedicato a quest’ultimo ma al contrario esamina i carri armati in dotazione ad Inghilterra, USA, URSS e Germania per individuare in essi i germi del MBT ed i differenti modi in cui gli ingegneri di tali paesi cercarono di percorrere, più o meno coscientemente, la via che avrebbe portato al Centurion, al Patton ed al T-54.

Si aggiungono al precedente articolo, un servizio sul pessimo Radschlepper Ost che dimostra l’assurdità di alcune scelte produttive tedesche e, se ce ne fosse ancora bisogno, da ulteriore conferma di come Porsche rappresentò una colossale perdita di tempo e di risorse per la Germania in guerra; ed un reportage molto ben fatto sull’Hummel, dotato di testo esauriente, ottimi disegni tecnici ed interessanti fotografie (personalmente non ero al corrente del fatto che sul finire della guerra fu prevista la produzione del Hummel-Wespe armato di 105mm).

Annunci

Informazioni su Andrea

Fervente modellista da tanti anni, mi destreggio fra la passione per la storia militare e l'amore per i cavalli e la natura. Convinto sostenitore della mobilità alternativa a piedi ed in bicicletta, cerco sempre nuove mete che mi arricchiscano nel corpo e nello spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Edizioni Caraktère Sarl, Military History Magazines, Trucks & Tank Magazine. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...