Trucks & Tank Magazine n.43 – Mai/Juin 2014

TNT37.indb

E’ difficile giudicare il valore del numero in oggetto della rivista “Trucks & Tanks”. I tre principali articoli che lo compongono sono dedicati, il primo, al ruolo dello Stug. III nell’esercito tedesco, il secondo ad una disamina delle ragioni alla base della realizzazione dello Jagdtiger ed il terzo allo sviluppo dei carri pesanti russi. Si tratta di tre materie già affrontate ed ampiamente esposte in precedenti pubblicazioni della casa editrice Caraktère di cui, in alcuni casi, ho già avuto modo di parlare in recensioni precedenti. I tre articoli inseriti in questo numero di “Trucks & Tanks” sono, quindi, dei semplici sunti. Essendo, poi, argomenti ampi e complessi, si tratta inevitabilmente di riassunti incompleti che forniscono solo informazioni basilari. Ne deriva la sostanziale inutilità di essi per chi ha già avuto modo di leggere le approfondite pubblicazioni precedenti (ad esempio: « Trucks & Tanks Magazine » Hors-Série n.8 – StuG III et StuH) mentre, al contrario, sono una utile lettura di approccio per chi fosse interessato all’argomento ma non fosse in possesso di quanto proposto precedentemente al pubblico.

Parziale eccezione è l’articolo sui carri pesanti russi. Partendo dai carri multi-torretta, esso arriva ad offrire una interessante disamina di tutti i progetti e prototipi che, estremo sviluppo della famiglia dei KV, rappresentarono gli anelli di giunzione con la classe dei JS. I carri pesanti russi non sono, ovviamente, nuovi a trattazione ma questo articolo resta assai interessante in quanto offre una sorta di albero evolutivo schematico ma ben descritto dei modelli proposti e delle diverse opzioni prese in considerazione dai tecnici e militari russi prima e dopo l’Operazione Barbarossa.

Un’ultima nota relativa all’articolo sullo Stug.III, esso mi ha fatto scoprire che nel novembre 1941 il DAK ricevette 3 Stug. III Ausf.D. Inizialmente destinati al Sonderverband 288 per missioni speciali, furono poi allocati alla 90. Leichte Panzer-Division e combatterono ad Gazala, Bir-Hacheim ed El –Alamein.

Completano la rivista articoli sui carri di Saddam Hussein, il Flammpanzer II ed un confronto fra i carri leggeri M3 Stuart e Type 95 Ha-Go.

Annunci

Informazioni su Andrea

Fervente modellista da tanti anni, mi destreggio fra la passione per la storia militare e l'amore per i cavalli e la natura. Convinto sostenitore della mobilità alternativa a piedi ed in bicicletta, cerco sempre nuove mete che mi arricchiscano nel corpo e nello spirito.
Questa voce è stata pubblicata in Edizioni Caraktère Sarl, Military History, Military History Magazines, Trucks & Tank Magazine e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...